Brilla la stella di Luxottica in Borsa: Bank of America ML le dà la carica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brilla la stella di Luxottica a Piazza Affari. E’ Bank of America Merrill Lynch ad aver posizionato l’interruttore sull’on sul titolo del gruppo dell’occhialeria. Gli analisti della banca americana questa mattina hanno alzato il target di prezzo si Luxottica a 26 euro dai precendenti 23 e confermato il giudizio d’acquisto. Nei prossimi dodici l’azione, secondo i calcoli del broker, potrebbe apprezzarsi di quasi il 20 per cento. Quanto basta per scatenare gli acquisti sul titolo, che in questo momento sale del 2,46% a 22,5 euro.
 
Tanto ottimismo affonda le radici nelle strategia che il gruppo sta portando avanti in Asia e nei cosidetti Paesi emergenti. Dalla Cina all’India passando per l’America Latina Luxottica ha imboccato con successo la strada dell’internazionalizzazione. Sono lontani i tempi in cui i sogni oltre confine erano circoscritti agli Stati Uniti. Ad Agordo il patron Leonardo del Vecchio e il management ha sposato una gestione pro-attiva che ha portato Luxottica ad avere una presenza globale nei mercati chiavi.


Fattori che secondo Bank of America Merrill Lynch darà i suoi frutti. Tanto che sono state riaggiornate le stime sull’utile per azione, che adesso prevedono una crescita media annua composta del 22% da qui al 2013. Anche grazie all’M&A. Il broker ha inoltre aggiornato le sue stime includendo anche il 2013 e adesso prevede un cagr del 22% dell’eps fino al 2013. A fine novembre era stato Citigroup a muovere su Luxottica con una doppia promozione: il broker aveva alzato il rating da neutral a buy e il target price da 22,5 a 23,5 euro. Anche qui la chiave di volta era stato l’attivismo del gruppo nei mercati emergenti, che aveva fatto riscrivere le previsioni sui margini operativi.