1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Brilla Bulgari e scivola Alitalia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sull’S&P/Mib40 tra le migliori performance ha brillato la stella di Bulgari. A spingere le quotazioni della maison romana del lusso sono state le parole pronunciate dall’amministratore delegato, Francesco Trapani, intervistato dal quotidiano finanziario Mf. L’a.d. ha spiegato che la società, tra capitalizzazione e premio da pagare, potrebbe valere intorno ai 4 miliardi di euro e ha fatto una lista di possibili compratori, che va dal presidente di Lvmh, Bernard Arnault, passa per Richemont, e arriva sino a Swatch group. Denaro anche sulle due banche, Unicredit e Capitalia. L’istituto capitolino guidato da Matteo Arpe ha smentito qualunque coinvolgimento nelle vicende legate alla As Roma e ha ribadito che “non ha e non ha avuto alcun impegno né ruolo nella gestione del Gruppo Italpetroli, al quale la As Roma fa capo”. La maglia nera di peggiore blue chip è stata indossata dall’azione Alitalia, che non è riuscita a trarre spunto dalle incoraggianti parole pronunciate in una intervista al Sole24Ore dal presidente di Air France, Jean-Cyril Spinetta. Spinetta ha speso parole positive nei confronti del numero uno della compagnia di bandiera, Giancarlo Cimoli, che a suo avviso andrebbe lasciato in pace, libero di lavorare e di concludere il risanamento, processo che in genere richiede dai tre ai quattro anni per dare i propri frutti. Il presidente della compagnia d’oltralpe ha anche lasciato aperta una porta per Alitalia nell’alleanza Air France-Klm, prospettando la possibilità di un eventuale matrimonio a tre. Anche Fiat e Banche Popolari Unite si sono distinte tra le peggiori performance dell’S&P/Mib. Debole, ma senza perdite decise, Tenaris, nel gorno di debutto sull’S&P, al posto di Bnl. Infine, secondo giorno di quotazione in Borsa caratterizzato dalla lettera per l’ultima matricola di Piazza Affari, la Saras della famiglia Moratti.