1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Brexit: caduta sterlina non ancora visibile sull’inflazione, per ora (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una dei maggiori quesiti al momento riguardanti la Gran Bretagna è di quanto e quanto velocemente la caduta della sterlina in seguito al referendum sulla Brexit impatterà sull’inflazione. Al momento gli effetti sono minimi, stando all’ultimo dato sui prezzi al consumo relativo a luglio (la prima lettura dopo la Brexit). Tuttavia, si potrebbe vedere un aumento repentino nei prossimi mesi. Ne è convinto James Smith, analista di ING: “Molto probabilmente vedremo in Gran Bretagna l’inflazione superare il target del 2% a inizio 2017 per poi salire oltre il 3% verso la fine del 2017”, sostiene. Questa dinamica, insiema prospettive di crescita più basse, spingerà la Bank of England (BoE) a tagliare ulteriormente i tassi di interesse entro la fine dell’anno, secondo l’esperto di ING.