1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

E’ Brexit: i britannici votano per uscita dall’UE, panico sui mercati con sterlina e Borse a picco

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ Brexit. Gli inglesi hanno votato per uscire dall’Unione Europea. L’esito del referendum tenutosi ieri, secondo le cifre ufficiali pubblicate questa mattina, vede il 51,9% degli elettori ha votato per lasciare il blocco europeo, contro il 48,1% favorevole a una permanenza. L’affluenza alle urne è stata massiccia con il 72,2% degli aventi diritto. 

Il leader dell’Ukip, Nigel Farage, ha definito il 23 giugno come l’Independence Day della Gran Bretagna chiedendo le immediate dimissioni del primo ministro David Cameron. Per Farange i negoziati con l’Unione Europea devono partire il prima possibile. 
 

Violenta la reazione del mercato con un repentino crollo della sterlina, In scia al risultato del referendum di ieri in Gran Bretagna, la moneta di Sua Maestà ha toccato un minimo dal 1985 a 1,3220 dollari e ora scambia a 1,36 dollari con un calo del 9%. Nei confronti dell’euro, la sterlina scende del 10,5%. A sua volta l’euro si indebolisce contro il dollaro in area 1,10. 

Sull’azionario crollo del 9% per la Borsa di Tokyo e i futures delle principali Borse europee segnano un calo tra l’8 e il 9%, mentre quelli di Wall Street segnano cali nell’ordine del 5%. 

Tra le materie prime l’oro segna un balzo del 4% a 1.319 dollari l’oncia. 

Sull’obbligazionario nuovi minimi storici per il rendimento del Bund decennale tedesco sceso a -0,14%.