Brent: tocca 112 dollari al barile sull'aggravarsi della situazione in Iraq

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 12/06/2014 - 12:21
Quotazione: ICE BRENT CRUDE
Il petrolio Brent ha registrato nella mattinata di oggi un rialzo di 2 dollari al barile. Il Brent scambia sul mercato delle materie prime a 112 dollari contro il 109,95 della chiusura di ieri. Sul prezzo del barile pesa l'aggravarsi della situazione in Iraq dove i ribelli dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isis), una formazione legata ad Al Qaeda hanno conquistato diverse città e regioni importanti tra le quali Mosul, Tikrit e Baiji, quest'ultima ricca di pozzi petroliferi. Le difficoltà del governo nel tenere testa all'avanzata dei ribelli sono sottolineate dalla richiesta dello stato di emergenza da parte del primo ministro Al Maliki, in pratica una chiamata alle armi per chiunque voglia combattere contro i miliziani dell'Isis. In salita anche le quotazioni del Wti che da 104,4 di ieri passano a 106,20 dollari al barile.
COMMENTA LA NOTIZIA