1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Brent: tocca 112 dollari al barile sull’aggravarsi della situazione in Iraq

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il petrolio Brent ha registrato nella mattinata di oggi un rialzo di 2 dollari al barile. Il Brent scambia sul mercato delle materie prime a 112 dollari contro il 109,95 della chiusura di ieri. Sul prezzo del barile pesa l’aggravarsi della situazione in Iraq dove i ribelli dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isis), una formazione legata ad Al Qaeda hanno conquistato diverse città e regioni importanti tra le quali Mosul, Tikrit e Baiji, quest’ultima ricca di pozzi petroliferi. Le difficoltà del governo nel tenere testa all’avanzata dei ribelli sono sottolineate dalla richiesta dello stato di emergenza da parte del primo ministro Al Maliki, in pratica una chiamata alle armi per chiunque voglia combattere contro i miliziani dell’Isis. In salita anche le quotazioni del Wti che da 104,4 di ieri passano a 106,20 dollari al barile.

Commenti dei Lettori
News Correlate
LISTINI EUROPEI MISTI

Borse europee contrastate in apertura

Borse europee miste in avvio di contratatzioni. A Francoforte il Dax sale dello 0,04%, il listino francese Cac40 cede lo 0,22% e il Ftse 100 di Londra segna un +0,13 …

MERCATI

Borse europee deboli, UBS penalizzata dalla trimestrale

Le tensioni sul mercato dei bond e le indicazioni negative in arrivo dalle trimestrali penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. Peggio del previsto anche l’indice PMI manifatturiero di Eurolandia, …

SEGNO MENO PER I LISTINI

Borse europee deboli in avvio

La settimana comincia in leggero calo per le principali Borse europee, dopo la debole chiusura di Wall Street e della Borsa di Tokyo (indice Nikkei a -0,33%). I primi minuti …