Brent: quotazioni scendono ai minimi da oltre un mese

Inviato da Luca Fiore il Gio, 20/09/2012 - 13:28
Quarta seduta consecutiva di vendite per il greggio. Ancora segno meno per il Brent, il petrolio del Mare del Nord, che all'Ice quota 107,15 dollari il barile, lo 0,4% in meno rispetto al dato precedente e dato minore da oltre un mese. Il saldo delle ultime cinque sedute segna un rosso di quasi 7 punti percentuali e la pressione ribassista è attribuibile alla debolezza dell'economia globale, il Pmi cinese a settembre si è confermato sotto quota 50 (47,8) per l'11° mese consecutivo, ed all'abbondanza dell'offerta.
In prima fila c'è sempre l'Arabia Saudita, intenzionata a raffreddare i prezzi per non ostacolare ulteriormente la congiuntura economica del Vecchio continente. Secondo le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, Riad avrebbe recentemente incrementato l'output di greggio portandolo in quota 10 milioni di barili al giorno.
COMMENTA LA NOTIZIA