1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Brent: gli scontri Turchia-Siria spingono i prezzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le quotazioni del Brent capitalizzano gli scontri tra Siria e Turchia. Segno più all’Ice per il petrolio del Mare del Nord con consegna novembre che in questo momento avanza di oltre un dollaro a 109,24 dollari il barile. La prima resistenza per i prezzi è individuabile a 110,46 dollari. Dopo il bombardamento che ha provocato la morte di 5 civili turchi, il Paese ha deciso di rispondere chiedendo al Parlamento l’autorizzazione ad agire militarmente fuori dai confini nazionali. Secondo indiscrezioni, nel corso della notte diversi soldati siriani sarebbero stati uccisi.