1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Brembo divide gli analisti, per Exane e Icbpi il prezzo incorpora il vero valore dell’azienda

QUOTAZIONI Brembo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Analisti finanziari divisi sulla valutazione di Brembo. Il gioiellino italiano, leader mondiale assoluto nel mercato dei sistemi frenanti per autoveicoli, sta attraversando un periodo florido sia dal punto di vista borsistico che aziendale in senso stretto.

Da inizio anno il titolo ha guadagnato il 21,21% (vs. FTSE Mib -17,40%), toccando lo scorso 4 ottobre i nuovi massimi storici a 55,15 euro. Dal punto di vista fondamentale il gruppo bergamasco beneficia del buon momento che sta attraversando il settore automotive in Europa, con un portafoglio ordini che conferma una buona crescita anche per il secondo semestre e consente di guardare ai prossimi mesi con ottimismo.

Nonostante questo gli analisti rimangono divisi sul titolo. Da un lato c’è chi apprezza le prospettive del gruppo reiterando la raccomandazione di acquisto, dall’altro ci sono esperti che ritengono che il prezzo delle azioni incorpori pienamente il valore dell’azienda. Fra questi ultimi figurano il broker Exane e la banca Icbpi, che reiterano la raccomandazione di vendita. Al contrario Mediobanca Securities ha confermato la raccomandazione Buy sul titolo, con prezzo obiettivo a 59 euro. Gli analisti di Piazzetta Cuccia ritengono che l’espansione in Nordamerica ( in ultimo l’investimento in Messico comunicato ieri), possa contribuire ad integrare verticalmente le attività nel continente.