Brasile: il real torna sotto quota-2 contro dollaro

Inviato da Luca Fiore il Gio, 31/01/2013 - 18:58
Il real brasiliano torna ad apprezzarsi. Segno più nelle ultime sedute per la divisa verdeoro che si è riportata sotto quota 2 rispetto al dollaro per la prima volta in sette mesi in scia della decisione governativa di esentare da tassazione gli investimenti esteri nei fondi immobiliari.

Il real, che attualmente quota 1,9868 rispetto al biglietto verde, ieri è sceso a 1,9830 e da inizio anno ha messo a segno la miglior performance sul valutario guadagnando il 3,5%.

"Correggeremo l'apprezzamento del real", ha prontamente fatto sapere il Ministro delle finanze Guido Mantega, l'inventore della fortunata espressione "guerra delle valute". "La nostra politica -ha ribadito Mantega- è di non tollerare un apprezzamento speculativo del real".

Se da un lato l'artificiale debolezza del real tende a sostenere l'export, dall'altro spinge l'inflazione che negli ultimi 28 mesi ha sistematicamente superato il target del 4,5% fissato dall'esecutivo. A dicembre 2012 l'indice dei prezzi al consumo ha messo a segno un incremento del 5,84%, contro il +5,53% della precedente rilevazione.

Secondo le stime della Banca centrale, l'outlook inflazionistico del breve termine "sta peggiorando" e la ripresa dell'economia è "meno intensa del previsto".
COMMENTA LA NOTIZIA