Brasile: buona la performance del fondo che investe nel social housing

Inviato da Floriana Liuni il Gio, 21/02/2013 - 16:07




Un investimento non convenzionale che ha dato i suoi frutti. Si tratta del Brazil Real Estate Fund, fondo di diritto lussemburghese lanciato due anni fa da Fenice Investimenti, che investe nell'housing sociale brasiliano.


 


Brazil Real Estate Fund, che punta sul progetto residenziale Minha Casa, Minha Vida che prevede il

finanziamento da parte dello Stato brasiliano alla costruzione e all'acquisto di 3,4 milioni di abitazioni entro il 2014 per i cittadini a basso reddito, ha reso, nel corso del 2012, in Real il 14,5%. In Euro, a causa della svalutazione della moneta locale nel corso dell'anno scorso, il rendimento è stato del 2,7%.




Secondo Fenice Investimenti, il Brasile è il Paese dell'area BRIC con le maggiori prospettive di crescita a livello globale per i prossimi anni e l'investimento del Fondo rientra nel progetto presentato nel 2009 dal Governo Lula quale parte del Piano di Accelerazione della Crescita (PAC) e riconfermato dall'attuale Presidente Dilma: tra il 2009 e il 2010, infatti, il numero di brasiliani in cerca di prima casa è salito da 7 a 9 milioni (fonte:ICE, Istituto Nazionale per il Commercio Estero).




Brazil Real Estate Fund, cha ha dato avvio alla propria attività all'inizio del mese di maggio 2011, ha

attualmente nel proprio portafoglio di investimenti due progetti immobiliari in stato di avanzamento a

Cascavel, nello Stato di Cearà, e a Maceiò, nello Stato di Alagoas, e alcuni contratti di opzione su terreni localizzati in prossimità di Salvador de Bahia, selezionati dal management per sviluppare i prossimi progetti immobiliari di social housing.




 "I numeri di Brazil Real Estate Fund sono in linea con le nostre previsioni, anche in considerazione del fatto che è stato il primo anno di esercizio - dichiara Roberto Bossi, Presidente di Brazil Real Estate Fund. - Ci aspettiamo per il 2013 un rendimento addirittura superiore, nel range del 20/25% in Real. La moneta locale, che si mantiene ai minimi degli ultimi 3 anni, non dovrebbe infatti, a nostro avviso, svalutarsi ulteriormente, anzi rappresenta a questi livelli un'ottima opportunità di investimento. Per il 2013 le previsioni sul Brasile si annunciano, invece, positive - continua Bossi -. La Banca Centrale brasiliana ha stimato una crescita del PIL del 3-4% per l'anno appena cominciato e del 4-5% per il 2014, con un'inflazione che si dovrebbe attestare al 5,9% . Il Fondo si conferma, quindi, un investimento solido e sicuro permettendo agli investitori un alto livello di diversificazione".
COMMENTA LA NOTIZIA