Brasile ad un passo dall'investment grade (Fondionline.it) -1

Inviato da Redazione il Mer, 04/07/2007 - 11:58
L'America Latina sta per fare un passo decisivo nel lungo e tormentato processo di miglioramento della sua credibilità finanziaria. Se tutto andrà bene, nel 2008 il Brasile sarà pronto per ricevere dalle agenzie di rating il tanto agognato investment grade. Si tratterebbe di una buona notizia per l'evoluzione finanziaria della macro-regione: servirebbe per lasciarsi alle spalle le crisi ricorrenti con cui ha dovuto fare i conti il sub-continente fin dagli anni ottanta. Tra i paesi della regione, solo Cile e Messico possono vantare un livello di affidabilità creditizia investment grade. Se il Brasile riuscirà a centrare l'obiettivo, il 69,7% del Pil latinoamericano sarà considerato investimento sicuro.Nel maggio scorso il Brasile ha ricevuto per la prima volta la qualifica di rischio BB+ dall'agenzia di rating Fitch per il debito a lungo termine denominato in divisa estera, un gradino più basso dell'investment grade. Quasi contemporaneamente, Standard and Poor's ha annunciato di aver elevato il rating brasiliano allo stesso livello ed ha valutato investment grade le emissioni obbligazionarie a lunga scadenza (e denominate in valuta locale) emesse dal Tesoro brasiliano. Delle tre grandi società di rating che si occupano di valutare l'affidabilità dei mercati finanziari, manca solo un miglioramento del giudizio espresso da Moody's Investors Services. (Segue)
COMMENTA LA NOTIZIA