Bpm: utile netto stimato a 279 mln nel 2006

Inviato da Redazione il Mer, 19/05/2004 - 15:34
Il cda della Banca Popolare di Milano ha approvato il piano strategico triennale 2004-2006 per il gruppo Banca Popolare di Milano. Il piano strategico, costruito partendo dai dati proforma 2003, che comprendono i volumi ed i risultati di Cassa di Risparmio di Alessandria, prevede per il gruppo Bipiemme nel triennio 2004-2006 una crescita della raccolta da clientela a euro 21 miliardi da euro 18,5 miliardi di fine 2003, con una crescita media annua del 4,3%. L'incremento previsto per il risparmio gestito è atteso per il 2006 a euro 22 miliardi (tasso annuo di crescita del 10,3%) rispetto a euro 16,5 miliardi della fine dello scorso anno. Sul fronte degli impieghi a clientela si pianifica un target a 23 miliardi di euro da una crescita media annua pari al 8,1% e un incremento del margine di intermediazione del 7,4% medio annuo, con un risultato atteso di 1,7 miliardi di euro nel 2006. In termini di efficienza si profila una sostanziale stabilità dei costi tale da suportare l'aumento dei volumi che andrebbe a confluire in un incremento del risultato di gestione di oltre 300 milioni di euro (+27,6%) a quota 601 milioni di euro. L'utile netto atteso per fine 2006 è di euro 279 milioni a crescita media annua del 64,3% (pari a 0,65 euro per azione dai 0,18 attuali) per un Roe al 14,9% da un livello del 6,3% dello scorso. Il cost to income ratio potrebbe così ridursi di 14 punti passando al 65,2% per fine 2006.
COMMENTA LA NOTIZIA