1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bpm: si rinforza ipotesi rinvio aumento di capitale, banca verso sistema di governance duale

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bpm rimane sotto i riflettori di Piazza Affari in scia alle indiscrezioni che danno quasi per assodato il rinvio dell’aumento di capitale. L’istituto di Piazza Meda si starebbe concentrando sulla modifica della governance verso il sistema duale, come richiesto da Banca d’Italia. Tale struttura permetterebbe di dividere la gestione della banca dalla proprietà. Dalle colonne del Sole 24Ore si apprende che sarebbe allo studio la cessione dell’80% in CRAlessandria ed eventualmente il 20% in CRAsti, al fine di ridurre l’ammontare dell’aumento di capitale. “Situazione complessa – sostengono gli analisti di Intermonte – l’ingresso di investitori istituzionali, come per esempio Matteo Arpe con il fondo Sator, dipenderà dalla disponibilità dei sindacati a fare un passo indietro nella gestione della banca. Il rischio di un commissariamento di Bpm non è da escludersi in questo momento. Al momento non vediamo ipotesi di spopolarizzazione dell’istituto”, continuano gli esperti, mantenendo la raccomandazione underperform con target price a 1 euro. “L’eventuale cessione di CRAlessandria e CRAsti potrebbe portare benefici al CoreTier1 ratio nell’ordine di 40-50 punti base e ridurre l’ammontare dell’aumento di capitale da 1,2 miliardi a 900 milioni circa”, conclude il broker.