Bpm ritraccia dopo rally della vigilia. Castagna: ora pronti per processi aggregazione

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 26/06/2014 - 10:34
Riprende fiato oggi il titolo Bpm che cede l'1,53% a 0,677 euro. Alla vigilia il titolo Bpm era salito di oltre il 6 per cento in scia alla decisione di Bankitalia di rimuovere gli add-on patrimoniali (requisiti aggiuntivi patrimoniali) imposti dopo gli accertamenti effettuati dal settembre 2010 al marzo 2011. Sulla base dei risultati al 31 marzo scorso, a seguito dell´integrale sottoscrizione dell´aumento di capitale da 500 milioni di euro, della parziale cessione detenuta in Anima Holding e dell´integrale rimozione degli add-on sul patrimonio, il Common Equity Tier 1 Ratio di Bpm sale dal 7,30% all´11% circa.
Un livello che permette all'istituto milanese di "affrontare con più fiducia il futuro", ha rimarcato l'ad di Bpm, Giuseppe Castagna, che ha dichiarato sul Sole 24 ore di Oggi che la banca ora potrà "partecipare da pari a pari a un processo di aggregazione" che dovesse prendere forma il prossimo anno a valle degli stress test Bce.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA