1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

BPM, per Rasbank interessante se concambio con BPER sarà adeguato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I vertici della Banca Popolare di Milano e della BPER hanno autorizzato ieri la sottoscrizione di una lettera di intenti non vincolante e l’avvio di una fase di trattative in esclusiva, da concludersi entro al fine di aprile, volta a definire i termini di un’ipotetica operazione di integrazione. Secondo gli analisti il comunicato mette in luce l’idea della creazione di una holding cooperativa quotata, retta da un sistema di governance tradizionale, che avrà funzioni di indirizzo strategico e svolgerà alcune funzioni operative a supporto dell’intero gruppo. Vi saranno poi due banche capofila, cui faranno riferimento le banche territoriali. Il broker ribadisce giudizio positivo sull’operazione dal punto di vista industriale, in ragione della complementarietà geografica e strategico, in quanto dovrebbe consentire a BPM di sviluppare quelle economie di scala che le permetterebbero di colmare il gap di efficienza con le maggiori popolari.
La nota evidenzia che BPM (a maggior ragione sugli attuali livelli di prezzo, che seguono la forte correzione registrata nelle ultime settimane e sono di fatto in linea con i fondamentali) potrebbe rappresentare un’interessante scommessa, posto che l’aggregazione con BPER vada in porto ad un concambio non penalizzante e venga presentato un convincente piano di integrazione. Alla luce di queste considerazioni, Rasbank mantiene sotto revisione il rating Neutral e il target price di 11,3 euro sui fondamentali.