Bpm: male e Piazza Affari in scia alla bocciatura a junk di Fitch

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 19/11/2013 - 09:45
Banca Popolare di Milano (Bpm) paga a Piazza Affari la bocciatura a junk giunta ieri in serata da Fitch. L'agenzia di rating statunitense ha ridotto la valutazione su Bpm da "BBB-" a "BB+" (non investment grade, spazzatura). L'outlook è negativo alla luce del rating sovrano. "Watch negativo" per il viability rating che passa da "bbb-" a "bb-". Il downgrade, hanno spiegato da Fitch, è da ricondurre al fatto "che l'incertezza sulle strategie future dell'istituto di credito e la sua capacità di rafforzare la capitalizzazione sono aumentate dopo il ritardo nel raggiungimento di un accordo su come rafforzare la governance". Il titolo Bpm occupa le ultime posizioni dul Ftse Mib con un ribasso del 2,11% a 0,440 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA