Bpm, Euromobiliare lima il target price a 11,4 euro

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 04/03/2008 - 10:47
Continuano a campeggiare sulla stampa nazionale le indiscrezioni secondo le quali il consiglio di amministrazione (cda) della Banca popolare di Milano potrebbe presentarsi dimissionario alla riunione in programma il prossimo 17 marzo. Stando al baillame di voci che si rincorrono da tempo sembra infatti che l'Associazione Amici della Bpm non supporterà la candidatura dell'attuale presidente Roberto Mazzotta. Proprio quest'ultimo pare intenzionato a presentare una propria lista per sostenere le modifiche di governance. la situazione appare complessa. Intanto, il 17 marzo oltre a questa delicata situazione il cda dovrebbe analizzare anche i risultati del quarto trimestre. In attesa di conoscerli Euromobiliare nella sua preview diffusa oggi fa sapere di avere adottato uno scenario più prudente sui ricavi abbassando le commissioni (fees) e le perdite da trading per 7 milioni di euro. Il reddito operativo scende dai precedenti 202 a 167 milioni, mentre l'utile rimane invariato a 32 milioni in scia a un minor tax rate. Ancora, la Sim milanese rivede al ribasso le stime 2008-09 (-4%), così anche il prezzo obiettivo viene limato da 11,7 a 11,4 euro. Confermata la raccomandazione "buy".
COMMENTA LA NOTIZIA