Bpm: per Equita in caso di uscita dg Dalu soluzione interna, nessun impatto sul titolo

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 23/03/2011 - 10:47
Occhi puntati a Piazza Affari sulla Popolare di Milano. Secondo quanto riporta Il Sole 24Ore alcune sigle sindacali dell'istituto starebbero chiedendo la sostituzione del direttore generale Fiorenzo Dalu. Alcuni sindacati, a partire proprio dalla Fisac, nei giorni scorsi avrebbero, infatti, chiesto al df di preparare la propria uscita. Di fatto Dalu non godrebbe più dell'appoggio della maggioranza delle sigle che, attraverso l'associazione Amici della Bpm, esprimono il socio di riferimento dell'istituto. Il presidente Massimo Ponzellini vorrebbe evitare una frattura, ma in caso di uscita il sostituto sarebbe già stato trovato: avrebbe il volto dell'attuale condirettore generale Enzo Chiesa. "Nel caso in cui si concretizzasse un`ipotesi di questo tipo non vedremmo impatti negativi, trattandosi di una soluzione interna all`insegna della continuità", commentano gli analisti di Equita, che confermano il rating hold con target price a 3,5 euro. "Inoltre stando alle indiscrezioni riportate, nel comitato esecutivo si sarebbe discusso anche di un`eventuale ricapitalizzazione, necessaria per ripagare i Mef Bonds da 400 milioni di euro: l'operazione sarebbe però avversata da management e sindacati-azionisti", segnala il broker.
COMMENTA LA NOTIZIA