Bpm: consiglio di gestione si dimette, assemblea per rinnovo vertici il 20-21 dicembre

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 08/11/2013 - 17:04
Il consiglio di gestione della Banca Popolare di Milano (Bpm) si è dimesso e ha convocato il 20 e 21 dicembre l'assemblea per la nomina del nuovo consiglio di sorveglianza per gli esercizi 2013-2015, che nominerà a sua volta il nuovo consiglio di gestione . E' quanto si legge in una nota della Bpm, in cui spiega che "al fine di consentire al nuovo consiglio di gestione che sarà nominato dal consiglio di sorveglianza eletto dalla convocanda assemblea di approvare il nuovo piano industriale della Banca Popolare di Milano, portandolo a compimento nel relativo orizzonte temporale, nonché l'adozione delle iniziative che detto nuovo consiglio di gestione valuterà essere funzionali al buon esito dell'aumento di capitale, il consiglio di gestione ha altresì deliberato di convocare l'assemblea anche in sede straordinaria per proporre l'estensione del termine di esecuzione finale dell'aumento di capitale dal 30 aprile 2014 al 31 luglio 2014".

"Tutto ciò - prosegue la nota - considerato e avuto riguardo alla necessità e urgenza di porre termine alla grave situazione di incertezza in cui Bpm si trova oggi e consentire al consiglio di sorveglianza che sarà nominato dalla convocanda assemblea di assumere ogni più opportuna deliberazione nell'interesse esclusivo dell'istituto a una gestione stabile e duratura che garantisca il successo dell'aumento di capitale e, più in generale, prosegua il percorso di rilancio della banca, il presidente del consiglio di gestione, Andrea C. Bonomi, il consigliere delegato, Davide Croff, e i consiglieri Alessandro Foti e Dante Razzano hanno rassegnato le proprie dimissioni dalla carica, con efficacia dalla data dell'assemblea dei soci che sarà chiamata a nominare il nuovo consiglio di sorveglianza".
COMMENTA LA NOTIZIA