Bpm, con il cedimento di 3,205 euro ripartono con decisione le vendite

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 05/11/2010 - 11:23
L'andamento negativo del Ftse Mib trascina al ribasso anche Bpm. I titoli dell'istituto bancario lombardo stanno mettendo sotto pressione il minimo strategico di 3,205 euro. Il quadro grafico appare peraltro già deteriorato dallo scorso 25 ottobre, quando i titoli hanno violato al ribasso la trendline ascendente che ne caratterizzava i corsi dai minimi dello scorso 7 giugno. Oltre al low a 2,10 euro, la trend è stata disegnata con quello del 31 agosto. La conferma di un quadro grafico deficitario si è avuta già nei giorni scorsi con il cedimento di 3,29 euro. In questo scenario diventa concreta la possibilità di incrementare la propria posizione ribassista con la vendita sulla forza di 3,205 euro. Mentre lo stop si posiziona sopra il top di ieri a 3,33 euro, il target iniziale punta alla soglia psicologica dei 3 euro mentre quello più ambizioso prevede la chiusura dello short all'altezza dei minimi di 2,70 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA