Bpm: Castagna, fatti accantonamenti per dividendi. Rimborso completo Ltro entro l'anno

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 08/08/2014 - 15:29
Il Common Equity Tier 1 di Bpm al 30 giugno, pari all'11,23%, include già l'accantonamento del 50% del risultato di periodo come payout potenziale per la distribuzione del dividendo di quest'anno. E' quanto ha detto Giuseppe Castagna, consigliere delegato dell'istituto di piazza Meda durante la conference call sui risultati semestrali.

Il coefficiente, ha spiegato Castagna, è comunque superiore al 10,5% previsto dopo l'aumento di capitale e la rimozione degli 'add on' e questo significa che anche la cessione di Anima e l'andamento della banca sono stati migliori del previsto. "Prima era inutile parlare di dividendi", ha detto Castagna in merito alla decisione di Bankitalia sugli 'add on'. "Oggi gli 'add on' non ci sono più e questo significa che, in teoria, se l'anno si conferma positivo c'è spazio per una distribuzione di dividendi".

Castagna ha inoltre fatto sapere che Bpm rimborserà entro fine anno per intero gli Ltro, i prestiti a lungo termine della Bce. "Eravamo a 4,5 miliardi a dicembre e ora siamo scesi a 2,3 miliardi", ha spiegato il consigliere delegato. "Continueremo a scendere di 500 milioni al mese, per terminare il rimborso entro il 2014, prima della scadenza".
COMMENTA LA NOTIZIA