Bpm: Bonomi, sicuro di un accordo con sindacati. Rcs? Per adesso no ma mai dire mai

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 18/04/2013 - 13:14
E' sicuro Andrea Bonomi, presidente del consiglio di gestione della Popolare di Milano, di trovare un accordo con i sindacati in merito alla trasformazione della banca in spa. Lo ha detto in occasione del forum banca d'impresa de Il Sole 24 ore, come riportato dalle maggiori agenzie di stampa, dicendosi contrario allo scoppio di una battaglia ideologica. Sui Tremonti bond, Bonomi ha detto che il rimborso avverrà il prima possibile non tanto per lo step up quanto per una questione di onore e proprio per restituire le risorse al Tesoro la banca milanese ha messo in cantiere l'aumento di capitale che Bonomi spera di attuare. Il numero uno di Investindustrial ha assicurato che Piazza Meda resterà ad azionariato diffuso anche dopo il passaggio a spa, sottolineando la sua intenzione di rimanerne alla guida.

Il presidente del Cdg non ha poi chiuso le porte ad un possibile entrata nel capitale di Rcs da parte di Investindustrial: mai dire mai, ha detto, anche se ha ammesso che per ora non è interessato. Recenti indiscrezioni davano il fondo vicino ad investire nel gruppo editoriale per partecipare al rilancio della società dopo l'aumento di capitale. il Cda Rcs, ha aggiunto Bonomi, è ora concentrato alla stabilizzazione del gruppo.
COMMENTA LA NOTIZIA