1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bpm: Bonomi ha sempre informato il Cdg circa gli investimenti nel settore giochi

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bpm, con riferimento all’articolo pubblicato in data odierna sul quotidiano La Repubblica dal titolo “Corallo, esposto contro Bonomi guerra legale per i giochi d’azzardo”, in una nota ha precisato che “le iniziative giudiziarie della Procura della Repubblica di Milano risalgono al giugno 2011, mese in cui la Banca d’Italia ha trasmesso alla stessa Procura gli esiti dell’accertamento ispettivo presso Bpm (conclusosi in data 4 marzo 2011) e, dunque, a un periodo di quasi 6 mesi antecedente il cambio di governance della Banca e l’entrata in carica degli attuali organi di gestione e controllo”. In più, “la querela in data 7 febbraio 2012 in relazione al predetto procedimento penale è stata presentata, su iniziativa del Consiglio di gestione, contro ignoti alla Procura della Repubblica di Milano nell’interesse della banca sotto il profilo patrimoniale, legale e reputazionale, atteso che la stessa banca è identificata quale “persona offesa da reato” nello stesso procedimento”. Piazza Meda inoltre sottolinea che “il presidente del Consiglio di gestione, Andrea C. Bonomi, ha sempre tempestivamente fornito al Consiglio di gestione informativa circa gli investimenti di natura finanziaria del fondo Investindustrial in società operanti nel settore in cui opera il gruppo B-Plus”. Infine precisa che “la ricostruzione degli eventi e delle condotte nonché il loro sviluppo cronologico non consentono letture strumentali della vicenda. In ogni caso, la banca non esiterà ad azionare ogni mezzo disponibile per tutelare i propri interessi”.