Bpm accorcia i tempi per la trasformazione in spa, titolo maglia rosa a Piazza Affari

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 26/03/2013 - 11:29
Brilla la Popolare di Milano a Piazza Affari all'indomani della riunione del consiglio di gestione che a sorpresa ha anticipato al 22 giugno la data per l'assemblea straordinaria che dovrà deliberare la trasformazione in Spa. Durante la recente conference call, il management aveva lasciato intendere di prevedere la riunione dei soci entro fine luglio, riunione che dovrà anche deliberare l'aumento di capitale da 500 milioni di euro e l'attribuzione gratuita del 10% del capitale ai dipendenti.

"L'anticipo della data dell'assemblea straordinaria secondo noi è una notizia positiva - commenta Equita nel report odierno - che riduce le incertezze legate al processo di trasformazione. La motivazione dell'anticipo secondo noi è anche legata alla volontà di ridurre l'execution risk sull'autorizzazione al rimborso dei Mef bonds, che verrà realizzato utilizzando le risorse dell'aumento di capitale (da effettuare a ottobre). Con l'approvazione dell'assemblea all'aumento di capitale infatti la Banca d'Italia dovrebbe permettere agevolmente il rimborso". Nei prossimi giorni, a detta degli analisti che confermano il giudizio buy e il prezzo obiettivo a 0,65 euro, dovrebbe scattare inoltre la data per il calcolo del diritto di recesso che ai prezzi attuale è di 0,468 euro.

L'azione dell'istituto di Piazza Meda svetta sul Ftse Mib con un rialzo del 2,62% a 0,505 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA