Bpi vestita di rosso, societa' nella bufera

Inviato da Redazione il Mer, 03/08/2005 - 09:26
Bpi (ex Popolare di Lodi) naviga in acque tempestose e non solo a Piazza Affari, dove il titolo cede lo 0,80% attestandosi a 7,94 euro. Il consiglio di amministrazione della banca, in una riunione straordinaria decisa ieri all'ultimo minuto, ha nominato il vicepresidente, Giorgio Olmo, nuovo amministratore delegato, dopo che il gip Clementina Forleo ha sospeso per due mesi Gianpiero Fiorani dalla carica di a.d. e Gianfranco Boni da quella di direttore finanziario. Interdetti dalle cariche ricoperte nelle società, sempre per decisione di Forleo, l'immobiliarista Stefano Ricucci e il finanziere Emilio Gnutti. Il gip milanese ha inoltre convalidato il sequestro del 40% circa di titoli Antonveneta in mano a Fiorani e agli altri altri "concertisti" indagati, e ha anche disposto il sequestro delle plusvalenze realizzate attraverso la compravendita di titoli Antonveneta. Infine, secondo indiscrezioni di stampa fresche di giornata, la Banca d'Italia avrebbe avviato una procedura sanzionatoria nei confronti dei vertici della Bpi per violazioni gravi al testo Unico della legge bancaria.
COMMENTA LA NOTIZIA