Bpi e Reti Bancarie in fermento a Piazza Affari

Inviato da Redazione il Ven, 22/07/2005 - 14:47
Giornata di acquisti per le azioni della galassia che orbita intorno a Gianpiero Fiorani. Banca Popolare Italiana (ex Popolare di Lodi) guadagna l'1,02% a 8,755 euro, mentre Reti Bancarie mette a segno un più deciso progresso del 2% posizionandosi a 39,85 euro. Mentre l'altro ieri aveva preso il via l'Opas dei lodigiani su Banca Antonveneta a 27,5 euro per azione, ieri è iniziata l'Opa obbligatoria imposta a 24,47 euro ad azione per il concerto rilevato dalla Consob tra la Lodi, Gnutti, i Lonati e Coppola. Tra l'altro, proprio oggi si chiude, probabilmente con scarso successo, l'Opa di Abn Ambro, che non ha però deposto le armi. Anzi, si dice che gli olandesi potrebbero chiedere all'assemblea del 25 luglio la sterilizzazione della partecipazione pari al 41% detenuto dalla Popolare Italiana e alleati nella banca padovana. In ogni caso, se l'Opa di Abn Amro non dovesse andare a buon fine, cosa che sembra ormai scontata, gli olandesi hanno già fatto sapere che non resteranno con in mano una quota di minoranza. Ciò significa che Abn Amro potrebbe addirittura offrire le proprie azioni ai suoi più acerrimi nemici, vale a dire a Fiorani & company.
COMMENTA LA NOTIZIA