Bpi: perso in un solo giorno un quinto del valore

Inviato da Redazione il Gio, 20/10/2005 - 08:42
E' come se fosse saltato il tappo. Come se la vendita lampo dei pacchetti azionari di Stefano Ricucci avesse fatto scattare l'allarme su Bpi, colpita ieri in Borsa da un'ondata di vendite che hanno fatto crollare i titoli sulla banca lodigiana. Sul mercato è passato di mano il 7,7% del capitale di Bpi, con ribassi che hanno sfiorato il 25%. Al termine della giornata il verdetto è stato pesante: le azioni hanno perso il 20,4%. In poche ore sono stati bruciati 750 milioni di capitalizzazione. A innescare i timori che hanno provocato la debacle di Bpi sarebbero state le incognite sulla chiusura dei rapporti della banca con Ricucci, a cui si sono aggiunte quelle legate alle verifiche in corso sulle operazioni effettuate da Giampiero Fiorani in particolare sugli investimenti in fondi speculativi.
COMMENTA LA NOTIZIA