La Bpi passa alla Verona: nasce la Superpopolare

Inviato da Redazione il Lun, 16/10/2006 - 08:03
Quotazione: BANCO POPOLARE
Dopo undici ore di consiglio e lunghe settimane di trattative la Banca Popolare Italiana ha scelto il suo partner. Sarà la Banca Popolare di Verona e Novara ad accompagnare la Bpi all'altare, in un matrimonio voluto da Bankitalia per forzare la struttura patrimoniale di Lodi dopo gli scossoni dell'era Fiorani. La fumata bianca è arrivata in tarda serata. Dopo una maratona domenicale iniziata dagli advisor Mediobanca e Rothschild che hanno illustrato ai consiglieri le due offerte sul tavolo: oltre a quella veronese, la proposta concorrente della Banca Popolare dell'Emilia Romagna. Ha vinto l'offerta più liquida: circa 12 euro per azione con una quota in contanti fino al 30%. Ma, soprattutto l'ha spuntata la banca più grande: in Borsa Bpvn vale 8,6 miliardi contro i 7,1 miliardi di Bpi e i 4,2 miliardi di Bper.
COMMENTA LA NOTIZIA