1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bpi: Gronchi, “Nessun obbligo a trovare il partner”

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Non c’è fretta ma occorre prendere una decisione definitiva se scegliamo un partner o andiamo avanti da soli: la Popolare Italiana ha diritto di uscire dall’incertezza prima possibile” dichiara l’amministratore delegato Divo Gronchi in un’intervista rilasciata a Il Messaggero. Giovedì 31 arriveranno sul tavolo del consiglio della Bpi le analisi preliminari di Mediobanca e Rothschild sulle ipotesi di aggregazione con le tre popolari individuate nell’ultimo cda del 2 agosto: Milano, Verona-Novara, Emilia-Romagna. Non è da escludere però una quarta soluzione, quella dello stand alone. Gronchi sostiene che quest’ultima sia la migliore, ma afferma anche che “se dalle ipotesi di aggregazione che ci verranno presentate con le altre popolari risulterà che potremo fare passi in avanti, allora ne terremo conto”. Il timoniere della ex Popolare di Lodi respinge lo scenario di una banca sotto assedio. “Voglio sgomberare il cambio da equivoci -puntualizza- nessuno ci obbliga a tempi stretti: mi sembra normale che allo scadere di un mese delle conversazioni sulle strategie future iniziate per la prima volta il 29 luglio, si faccia una riflessione su fogli di carta scritti. Ci tengo a precisare che la banca deve ritrovare la serenità prima possibile e, se del caso, accelerare l’attuazione del piano industriale senza altre distrazioni”.