1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bpi: duello Milano-Verona, non molla la Bper

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Volata a due in vista per la Popolare Italiana. Salvo colpi di scena, dal consiglio di amministrazione di mercoledì 13 settembre usciranno i due nomi tra i quali l’amministratore delegato Divo Gronchi e il presidente Piero Giarda dovranno individuare il futuro partner dell’istituto lodigiano. E mentre appare scontata la presenza della Popolare di Milano, a contendersi l’altro posto disponibile rimangono in lizza la Popolare di Verona e Novara e la Popolare dell’Emilia Romagna. L’indecisione tra i consiglieri è palpabile. Se Giarda e Gronchi sembrano decisamente orientati verso Milano, alcuni consiglieri guidati da Vittorio Coda, docente universitario alla Bocconi, propenderebbero vero la Verona e Novara e ci sarebbe anche un partito inneggiante alla proposta della Bper. Il punto focale della questione è senza dubbio rappresentato dalla governance: Bper propone una governance tradizionale, a dispetto della Bpm e della Bpvn che offrono un modello dualistico di tipo tedesco. E se per ora la Popolare di Milano è la più accreditata per il successo finale lo si deve all’autonomia della quale l’istituto lodigiano nel caso godrebbe.