Bpi-Bpvn: via libera a fusione da Banca d'Italia

Inviato da Micaela Osella il Lun, 29/01/2007 - 08:44
Disco verde da Banca d'Italia alla fusione tra la Banca Popolare Italian e il Banco Popolare di Verona e Novara. Un matrimonio che porterà alla creazione del Banco Popolare. Lo comunicano in una nota congiunta i due istituti, specificando che l'assemblea ordinaria Bpi dovrà deliberare la distribuzione di un dividendo, mediante attribuzione straordinaria della riserva sovrapprezzo, nella misura di 2,17 euro per azione della popolare lodigiana. La distribuzione straordinaria del dividendo da parte di BPI potrà aver luogo, nel rispetto delle condizioni previste, senza necessità di procedere ad interventi sul capitale della stessa, specifica il comunicato. La fusione non produrrà effetti sino a che abbia avuto luogo l'iscrizione dell'atto di fusione nel registro delle imprese di Verona, quale registro delle imprese del luogo ove ha sede il costituendo Banco Popolare.
COMMENTA LA NOTIZIA