Bpi e Bpvn puntualizzano dettagli fusione

Inviato da Micaela Osella il Mer, 18/10/2006 - 08:24
Banca Popolare Italiana e il Banco Popolare di Verona e Novara precisano in una nota diffusa questa mattina che il rapporto di cambio è di 0,43 azioni ordinarie della nuova Holding Bancaria per ogni azione BPI e di 1
azione della nuova Holding per ogni azione Bpvn è "ex-dividendo". "Ciò significa che il dividendo ordinario a valere sull'esercizio 2006 verrà pagato antecedentemente alla data di efficacia della fusione e pertanto separatamente da Bpi e da Bpvn ai rispettivi azionisti", specifica il comunicato. Inoltre viene ribadito che la fusione avrà efficacia entro il primo semestre 2007 e che le operazioni attese di ottimizzazione del profilo patrimoniale del nuovo gruppo, al fine di conseguire un Tier 1 ratio tra il 6% ed il 6,5% nell'orizzonte del piano, avverranno successivamente alla data di efficacia della fusione.
COMMENTA LA NOTIZIA