Bpi ancora in forze dopo il balzo di venerdi'

Inviato da Redazione il Lun, 19/12/2005 - 10:47
Dopo il +2,17% messo a segno venerdì, giorno in cui oltre tutto è stato scambiato il 3% del capitale, proseguono fitti gli acquisti su Banca Popolare Italiana. Il titolo della ex Popolare di Lodi infatti al momento guadagna un deciso 2,44%, attestandosi a quota 6,76 euro. Proprio venerdì Bpi ha fatto sapere che la Consob ha specificato che i bilanci d'esercizio e consolidato al 31 dicembre 2004 risultano censurabili sotto più profili. Per tutta risposta, il consiglio di amministrazione dell'istituto lodigiano, che si terrà oggi, prenderà in esame tale comunicazione dell'Autorità guidata da Lamberto Cardia per la predisposizione dei nuovi bilanci d'esercizio e consolidato, al 31 dicembre 2004, che rettificheranno i precedenti bilanci. Intanto, nelle sue deposizioni-fiume, durante gli interrogatori con i pm tenutesi sia sabato sia domenica, l'ex numero uno di Bpi, Gianpiero Fiorani, ha fatto sicuramente "nuovi nomi eccellenti". Ha chiamato in causa quattro o cinque "personaggi". Qualcuno è di "alto livello": "anche politici", ma non solo. Li ha indicati come i massimi "sponsor" delle grandi scalate, passate e presenti, che a cominciare dal 1996 hanno segnato la vorticosa ascesa della Popolare di Lodi, minandone i conti.
COMMENTA LA NOTIZIA