Bpi (+4%) si mette in luce tra le mid cap e rivede quota 7 euro

Inviato da Redazione il Gio, 17/11/2005 - 14:52
Giornata positiva a Piazza Affari per il titolo Bpi che fa segnare un progresso del 4% a 7,14 euro, riportandosi quindi con decisione sopra la soglia dei 7 euro. Si tratta dei massimi degli ultimi 30 giorni, ossia dopo che a metà ottobre il titolo scivolò del breve solgere di qualche seduta da 8 a 6 euro sui timori relativi al peso della quota del 14,7% di Rcs in mano a Stefano Ricucci e in pegno all'ex Lodi. Ora invece i riflettori sono puntati sul possibile dissequestro della azioni Antonveneta che Bpi sarebbe pronta a richiedere. Si tratta di 2,1 miliardi di euro in titoli della banca veneta, rastrellati nella prima parte del 2005. I giudici chiedevano una forte discontinuità tra la nuova e la vecchia gestione e le svalutazioni di oltre 640 milioni di euro effettuate negli ultimi 2 trimestri dal nuovo direttore generale Divo Gronchi potrebbe aver convinto la magistratura. Inoltre l'istituto lodigiano sarebbe nel mirino di diverse banche, in primis le popolari.
COMMENTA LA NOTIZIA