BP: utile in aumento nel II trimestre, ma sul futuro preoccupano le sanzioni contro Russia

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 29/07/2014 - 12:20
BP ha riportato un aumento dell'utile nonostante il calo della produzione, ma sul futuro del colosso petrolifero inglese potrebbero pesare le sanzioni europee nei confronti della Russia. Nel secondo trimestre, l'utile netto è salito a 3,37 miliardi di dollari, dai 2,04 miliardi dello stesso periodo dell'anno prima. La produzione è invece scesa del 6% a 2,11 milioni di barili di greggio al giorno e nel terzo trimestre potrebbe scendere ancora, ha avvertito il gruppo. "Qualsiasi futura erosione nel rapporto con Rosneft o l'impatto di ulteriori sanzioni economiche potrebbe influire negativamente il nostro business e gli obiettivi strategici in Russia, il livello del nostro reddito, della produzione e delle riserve, il nostro investimento in Rosneft e la nostra reputazione", ha precisato BP. Il titolo cede lo 0,84% sulla Borsa di Londra passando di mano a 492,84 pence.
COMMENTA LA NOTIZIA