BP: esclusa temporaneamente da nuovi contratti negli Stati Uniti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’agenzia federale statunitense per la protezione dell’ambiente (EPA) ha deciso di sospendere temporaneamente BP dai nuovi contratti con il Governo americano. La decisione è stata motivata con quanto accaduto nel 2010 nel Golfo del Messico. Per il disastro della “marea nera”, lo scorso 15 novembre al colosso petrolifero britannico è stata imposta una multa record da 4,5 miliardi di dollari.