1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse Usa in parità, focus sulle tensioni geopolitiche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street piatta in scia delle indicazioni contrastanti arrivate dai dati macro e delle tensioni geopolitiche. A circa metà seduta il Dow Jones e il Nasdaq segnano un +0,07% e lo S&P500 un +0,05%.

A marzo il tasso di disoccupazione è sceso ai minimi dal 2007 al 4,5% e il saldo delle non-farm payrolls è stato positivo per 98 mila unità, contro le 180 mila del consenso.

Dopo il raid statunitense contro la base siriana di Al Shayrat (quella da cui erano partiti gli aerei con le armi chimiche), navi russe, stando a quanto riportato da Fox News, sarebbero dirette verso i cacciatorpedinieri statunitensi che hanno lanciato l’attacco.

Direttamente correlato con il nervosismo degli operatori è il prezzo dell’oro, spintosi ai massimi dallo scorso 11 novembre a 1.273,3 dollari. In scia l’andamento di Barrick Gold (+0,54%), Newmont Mining (+1,14%) e Randgold Resources (+2,70%).

Tra le altre storie del giorno, +1,78% di Wal-Mart dopo che Telsey Advisory Group ha alzato la valutazione ad “outperform” e -0,15% di Yum! Brands (KFC, Pizza Hut e Taco Bell) che ha annunciato una drastica riduzione nell’utilizzo degli antibiotici negli allevamenti di polli.