1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borse Ue positive con dati tedeschi oltre le attese, ma lo spread torna a 400 punti base

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse europee provano timidamente a scrollarsi di dosso il riacutizzarsi delle tensioni sui debiti sovrani della zona euro. Ieri è stata un’altra giornata tinta di rosso e i rumor, poi seccamente smentiti, di un imminente downgrade su Francia e Olanda non hanno certo tranquillizzato gli animi degli investitori. Questa mattina le tensioni maggiori si notano sul secondario dove lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si è portato a quota 400 punti base, con un rendimento pari al 5,70% per il bond decennale tricolore. In rialzo anche i differenziali tra Bonos spagnoli e titoli tedeschi (a 430 punti base) e tra quest’ultimi e gli Oat francesi (sopra 140 punti base).
 
A dare una mano ai listini del Vecchio Continente i dati tedeschi di questa mattina: l’indice Ifo sul clima degli affari ad aprile si è attestato a 109,9 punti dal precedente 109,8 punti superando le attese ferme a 109,5 punti. La produzione industriale tedesca a marzo ha mostrato un rialzo del 3,3% su base annua rispetto al +3,2% della precedente rilevazione e del +3,1% pronosticato dagli analisti. Su base mensile il progresso è stato dello 0,6% (+0,4% il consensus e il dato di febbraio).

E così le Borse europee viaggiano in territorio positivo: a Francoforte il Dax guadagna lo 0,70%, a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,50%, a Londra il Ftse 100 mostra un progresso dello 0,25%, a Madrid l’Ibex 35 segna un rialzo dello 0,55%. Sulla stessa linea Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che guadagna lo 0,50% a 14.350 punti, mentre il Ftse All Share avanza dello 0,40% a quota 15.360.