Borse Ue in recupero, in prima fila risorse di base e auto

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 09/08/2010 - 09:38
Torna l'ottimismo sui mercati dopo il ritracciamento di venerdì dettato dai deludenti riscontri arrivati dal mercato del lavoro statunitense. Risultanze di luglio, secondo calo consecutivo delle payrolls, nuovamente condizionate dall'effetto censimento che ha portato alla perdita di oltre 200 posti nel settore pubblico. In generale a luglio sono stati persi 131 mila posti di lavoro nel settore non agricolo (non farm payrolls), con invece gli occupati nel settore privato in rialzo di 71 mila unità.

Oggi le Borse europee viaggiano in rialzo di circa 1 punto percentuale grazie principalmente al recupero di Wall Street nell'ultima ora di contrattazioni di venerdì. In calo Tokyo (-0,72% il close) dopo che Goldman Sachs ha rivisto al ribasso le stime sull'economia nipponica relative al 2011 (+1,4% dal precedente +1,7%). Tagliate anche le stime sugli Stati Uniti (+1,9% dal precedente +2,5%).

A livello settoriale primeggia in Europa lo Stoxx delle risorse di base in scia al recupero dei prezzi delle principali materie prime. Tra i migliori anche il settore petrolifero (+1,50%) e quello auto. In coda invece i farmaceutici che salgono solo dello 0,37%.
COMMENTA LA NOTIZIA