Borse Ue: atteso avvio in forte ribasso, pesa Iraq. Ftse Mib visto sotto i 19mila punti

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 08/08/2014 - 08:26
Previsto un avvio di giornata difficile per le principali Borse europee, già reduci da una serie di sei ribassi nelle ultime sette sedute. Pesa l'escalation di tensioni geopolitiche. Nella notte il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, che nella notte ha autorizzato attacchi mirati in Iraq per prevenire un potenziale genocidio. Per quanto concerne l'eurozona, ieri Mario Draghi, al termine del board della Bce, ha dichiarato che la ripresa resta debole e fragile in scia agli ultimi dati macro arrivati.
L'indice Dax tedesco dovrebbe aprire sotto la soglia psicologica dei 9.000 punti in calo di circa l'1%. A Milano il Ftse Mib è visto invece sotto la soglia dei 19mila punti, livello che non violava al ribasso da inizio febbraio. Il saldo da inizio anno di Piazza Affari è tornato sulla parità dopo i cali delle ultime sedute.
COMMENTA LA NOTIZIA