1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borse: State Street, gli istituzionali preferiscono i difensivi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il sentiment degli investitori istituzionali non lascia presagire niente di buono per il futuro dell’economia. E’ questo quanto emerge dalle rilevazioni di State Street Global Market sui flussi di acquisto degli operatori istituzionali. “La correlazione tra ciò che gli investitori istituzionali stanno comprando e una positiva visione sulle prospettive dell’economia è girata in negativo” – si legge infatti nella nota settimanale dell’istituto americano. Dopo che nei primi quattro mesi dell’anno gli investitori hanno comprato titoli dei settori che solitamente beneficiano di una view positiva sulla crescita economica, ora i preferiti sarebbero le telecom, i produttori di beni di largo consumo e le utilities, settori ripicamente considerati difensivi. Virata verso un outlook negativo sulla crescita dunque, una circostanza che – fanno notare da State Street – in altri quattro casi, nel 1997, nel 2000, nel 2002 e nel 2004 ha coinciso con una flessione di indicatori anticipatori del ciclo quale ad esempio l’ISM.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …

CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …