1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse: il rally durerà? E se sì come approfittarne?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
 L’Europa finanziaria assiste da un paio di giorni ad un curioso sdoppiamento. Mentre, da un lato, spread e rendimenti dei titoli di Stato dell’Eurozona sono più alti che mai, esprimendo tutta la sfiducia degli investitori sul futuro dell’Europa – nonostante le tante promesse dei capi di Stato e di governo – dall’altro il mercato azionario pare performare positivamente.
Dall’Europa la speranza di un rally duraturo
Gli esperti di Exane BNP Paribas indicano alcuni elementi preoccupanti sui mercati, come la persistente pressione sul debito sovrano – con tassi italiani, spagnoli e tedeschi in forte aumento – e sul settore bancario, nonostante la ripresa del mercato azionario. 
La buona notizia – secondo gli analisti –  è che, ancora una volta, c’è un Summit Europeo alle porte (quello previsto per il il 9 dicembre), e ancora una volta ci sono rumours su possibili progressi politici. Se cosi’ fosse, il rally degli ultimi giorni – che ha portato ad un rimbalzo del 5,5% tra ieri e oggi – potrebbe continuare.
 “Tuttavia – specificano gli analisti di Exane – è impossibile scommettere su un tale scenario. Giocare un mercato ribassista è, nella migliore delle ipotesi, molto pericoloso in quanto occorre trovare il timing giusto per ben due volte sia al momento dell’acquisto che della vendita. E il passato comportamento dei leader politici europei nonché la loro imprevedibilità, rende la situazione ancora più rischiosa”.
“La nostra view macroeconomica – aggiungono da Exane – rimane invariata: a meno che la Bce e la Germania non cambino in modo marcato la propria posizione su monetizzazione del debito e Eurobonds, l’economia, il sistema bancario e il mercato azionario continueranno ad essere a rischio. Prima di assistere ad un cambiamento della BCE e della Germania, è possibile che la situazione possa ancora peggiorare”.
Come comportarsi sul mercato azionario
Secondo gli analisti di Exane BNP Paribas, non c’è da sorprendersi se, dopo 8 giorni di ribassi, l’indice Stoxx Europe 600 si è ripreso, in quanto i dati sarebbero in linea con quelli degli ultimi cinque rally autunnali. È coerente anche la view del gestore di fondi Threadneedle, che, pur nel mezzo dei problemi dell’Eurozona, individua diverse società che beneficiano di valutazioni positive. In particolare – spiega Threadneedle – gli esportatori beneficiano della debolezza dell’euro e delle buone notizie provenienti dagli Usa e dall’Asia. “Inoltre – aggiungono gli esperti dell’asset manager – mentre il settore finanziario e le banche in particolare sono zavorrati da bilanci deboli, è vero l’opposto per il settore corporate. Diverse compagnie europee hanno fondamentali finanziari tali da resistere ad una crisi economica, e possono ottenere prestiti a tassi vantaggiosi, anche se molte sono restie a chiederli”. Secondo Threadneedle tra i titoli migliori spiccano la norvegese DnB, la britannica Ryanair, la svizzera Swatch e la tedesca Daimler.
Quindi cosa fare?  Secondo Exane, beneficiare del rally per “diminuire la propria esposizione ai settori ciclici, soprattutto alle azioni domestiche e value, che non vantano buone prospettive per il 2012. E se state cercando nuove opportunità, privilegiare i titoli growth, che stanno diventando sempre più rari, e quelli con dividendi in crescita. Tali titoli non solo offrono protezione in caso di ribasso, ma vantano anche un buon track-record di sovra-performance in mercati lievemente rialzisti”.
Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…