Borse prudenti, a Piazza Affari in luce Mediaset e A2A. Debutto amaro per Cerved

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 24/06/2014 - 09:44
Partenza incerta per le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, in scia alla chiusura intorno alla parità dei principali listini asiatici e di Wall Street. La Borsa di Tokyo ha terminato stabile (indice Nikkei +0,1%) in attesa del discorso del premier Shinzo Abe sulle prossime mosse di politica economica, che verranno illustrate questa sera. Ieri Wall Street ha terminato con gli indici contrastati intorno alla parità.
Gli investitori si muovono cauti in attesa di avere indicazioni rassicuranti sulla ripresa economica, dopo gli scoraggianti Pmi, diffusi ieri, relativi a giugno. "La nuova caduta degli indici Pmi aggiungono preoccupazioni sulle prospettive di crescita della zona euro", commentano oggi gli analisti di Ing.   

In questo quadro le Borse europee viaggiano con un progresso intorno allo 0,20%. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib è poco mosso segnando un progresso sotto lo 0,10%. Tra i titoli si mette in luce Mediaset, che corre in testa al listini principale dopo lo slittamento a domani delle decisioni della Lega Calcio in merito all'assegnazione dei diritti tv per la Serie A 2015-2018. La segue A2A sostenuta dalla promozione degli analisti di Goldman Sachs. 
Tra i titoli minori, si segnala il debutto flop di Cerved. Nel suo primo giorno di contrattazioni a Piazza Affari, il titolo del primo gruppo italiano di analisi del rischio di credito ha aperto in calo di quasi l'1% a 5,05 euro per poi accelerare al ribasso arrivando a cedere oltre il 4% toccando un minimo a 4,85 euro.  
COMMENTA LA NOTIZIA