Borse proseguono la seduta negative: per strategist è tornata l'avversione al rischio -2

Inviato da Micaela Osella il Gio, 24/06/2010 - 15:28
Dove concentrarsi sul fronte macroeconomico? "Piuttosto che guardare alla Grecia, sarà importante seguire cosa succede in Spagna e Portogallo dove il ricorso dei rispettivi sistemi bancari ai fondi della Bce è raddoppiato, lasciando immaginare ancora tensioni sul mercato interbancario", risponde il capo economista per l'Italia di Unicredit. Domani si alzerà poi il sipario sul G20. Temi di attualità saranno il confronto sull'asse Europa e Stati Uniti sulle misure di risanamento fiscale e su come impostare la tassazione sul settore finanziario in maniera coordinata. Tutto questo disegnerà a nuovi equilibri. "Di certo ci vorranno almeno tre anni per assistere a un aggiustamento dei conti pubblici dei Paesi dell'eurozona", osserva ancora Valli. "In questa fase sono eccessivi i timori sull'eurozona - conclude - a mio avviso misure di restrizione fiscale sarebbero state giustificate non prima dell'anno prossimo, ma il mercato ha scatenato una corsa dei vari governi ad annunciare misure a raffica".
COMMENTA LA NOTIZIA