Borse: Pavia (Ersel), banche oggi in luce, guardare all'Europa

Inviato da Redazione il Gio, 06/01/2005 - 12:21
Settore bancario in luce un po' in tutta Europa nella seduta odierna. Spicca, ad Amsterdam, la performance di Abn Amro che guadagna circa il 2,5% spinta da voci circa un interesse da parte di Royal Bank of Scotland (Rbos). Ma buone performance si vedono un po' in tutte le maggiori piazze. A Milano, dopo un avvio in sordina, si è risvegliato il settore. A trainare il plotone, come succede ormai spesso, sono Antonveneta che sì è riportata sopra i 20 euro e Capitalia, che balla intorno a 3,5 euro. "Questi due istituti sono al centro di una fitta serie di rumors su possibili aggregazioni, e la vivacità odierna di Abn Amro, primo azionista delle due, crea ancora maggiore volatilità" commenta il responsabile dei fondi flessibili di Ersel fund Tommaso Pavia. "Antonveneta è sostenuta dalle voci di una possibile integrazione con la Popolare di Lodi. Un'ipotesi tutta italiana che lascerebbe fuori proprio gli olandesi, ma che si realizzerebbe soltanto con uno scambio carta contro carta. E a questi prezzi diventa rischioso entrare sul titolo: è caro sui fondamentali e, nell'eventualità che l'operazione debba realizzarsi, non è possibile sapere ora che tipo di concambio verrà deciso. Più in generale comunque penso che il settore in Italia possa prendersi una pausa a vantaggio proprio dell'Europa. Dove mi sembrano interessanti l'inglese Hsbc, la stessa Abn Amro che ha rotto oggi i massimi dell'anno, Commerzbank, e più in generale dove vedo più spazi di azione. Se invece si allarga l'orizzonte al composito settore finanziario penso che gli assicurativi, u po' in tutto il mondo, possano fare bene. In Europa spazio ad Allianz e Munich Re".
COMMENTA LA NOTIZIA