1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse negative dopo il crollo di Tokyo, Piazza Affari in controtendenza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Avvio di seduta negativo per le Borse europee, in scia ai pesanti ribassi a Wall Street e sul listino di Tokyo. Nei primi minuti di scambio a Londra l’indice Ftse cede lo 0,40%, mentre a Parigi il Cac40 perde lo 0,20% e a Francoforte il Dax mostra un calo dello 0,66%. In controtendenza Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha aperto con un -0,40% per poi migliorare fino a superare la parità e viaggiare in territorio positivo. In questo momento il Ftse Mib guadagna lo 0,15% . 
I ribassi sulle Borse europee si aggiungono a quelli di ieri. La settimana si è infatti aperta con la chiusura in territorio negativo per Wall Street, dove gli indici hanno perso oltre 2 punti percentuali. E anche in Europa è stato un lunedì difficile, soprattutto per Milano che ieri ha messo a segno la peggiore performance tra le Borse del Vecchio Continente. Un febbraio dunque iniziato con il piede sbagliato per le Borse europee dopo aver chiuso male il mese di gennaio: l’indice europeo stoxx 600 ha perso a gennaio l’1,8%. Si tratta del calo maggiore dallo scorso giugno e del peggior inizio d’anno dal 2010. 
Questa mattina, la Borsa di Tokyo è crollata intorno ai minimi da quattro mesi. L’indice Nikkei ha ceduto oltre il 4% portando a -14% la caduta da inizio anno. Complici le precedenti perdite a Wall Street e il rafforzamento dello yen ai massimi da due mesi e mezzo sul dollaro, vicino alla soglia psicologica di un cambio a 100. La pesante atmosfera si è riflessa anche sugli altri listini asiatici (Seoul ha ceduto l’1,73% e Sydney l’1,75%). A pesare sui mercati sono i timori legati alle valute dei Paesi emergenti e al rallentamento dell’attività manifatturiera americana e cinese. 
In particolare i segnali arrivati dall’industria, con una crescita più lenta dell’economia cinese, come testimoniato dall’indice Pmi manifatturiero sceso a 50,5 punti. A questo si è aggiunto dagli Stati Uniti un altro dato non incoraggiante: l’indice Ism manifatturiero è sceso a gennaio a 53,1 punti, un dato inferiore alle previsioni degli analisti e in calo dai 57 punti del mese precedente. Un’importante indicazione per capire la situazione negli Usa saranno i dati di venerdì sul mondo del lavoro a stelle e strisce. Dati positivi potrebbero infatti convincere il nuovo presidente della Fed, Janet Yellen, a continuare il tapering.
Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse Usa di poco sopra la parità. Seduta da dimenticare per Tiffany

Wall Street in lieve territorio positivo in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve. A poco più di due ore dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones sale dello 0,2%, lo S&P segna un +0,07% e il Nasdaq un +0,1…

MERCATI

Borse europee poco mosse. O’Leary ottimista sui conti di Ryanair

Borse europee in sostanziale parità in una seduta povera di spunti. In attesa delle minute dell’ultima riunione della Fed e della riunione dell’Opec, oggi è stata la volta di Mario Draghi che, nel corso di una conferenza, ha rimarcato che il contesto…

SETTORE LUSSO

Tiffany: tonfo del titolo dopo i conti, le vendite deludono

Tonfo del titolo Tiffany a Wall Street. In una seduta intonata al rialzo il titolo del gruppo dei gioielli segna un calo dell’8,7%. A pesare sull’azione le vendite trimestrali, scese su base comparabile del 3% contro l’aspettativa del mercato di un a…

MERCATI

Wall Street: partenza in rialzo, attesa per i verbali Fed

Wall Street ha avviato gli scambi in territorio positivo. L’indice Dow Jones sale dello 0,21%, l’S&P500 guadagna lo 0,18% e il Nasdaq segna un +0,08%. Gli investitori si muovono piuttosto cauti in attesa della pubblicazione dei verbali della Fed, in …

MERCATI

Borse europee poco mosse. Attesa per intervento Draghi e verbali Fed

Prevale l’incertezza in Europa, con i principali listini europei che sono in cerca di una direzione. In questo momento il Ftse 100 sale dello 0,21% a 7500 punti, mentre il Dax e il Cac40 rimangono in territorio negativo rispettivamente a 12647,2 punt…