Borse: malumore dilagante e rischio crisi con il petrolio record

Inviato da Redazione il Lun, 22/10/2007 - 08:52
Quella appena conclusa è stata una settimana nera per i mercati finanziari globali. Da New York e New Delhi il malumore ha contagiato le maggiori piazze. Wall Street e le Borse asiatiche hanno registrato la peggiore performance degli ultimi due mesi, mentre quelle europee hanno chiuso la settimana con il primo calo da un mese e mezzo. I titoli di Stato hanno registrato lo scossone più violento dagli attentati dell'11 settembre. Allora i rendimenti biennali crollarono dello 0,63% in cinque giorni lavorativi. Questa volta sono scivolati dello 0,46%. A pesare è un mix esplosivo di fattori. Innanzitutto il caro-petrolio, che ha toccato il nuovo record a 90 dollari al barile, la debolezza del dollaro e i deludenti profitti aziendali statunitensi. A ciò si aggiungono i timori per le conseguenze della crisi dei mutui subprime e il razionamento del credito.
COMMENTA LA NOTIZIA