1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borse: Julius Baer, nel 2007 navigazione ancora in favore di vento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dare uno sguardo al passato per capire il presente e il prossimo futuro. E’ il consiglio di Julius Baer, principale wealth manager elvetico, che oggi ha presentato a Milano la sua view sui mercati finanziari per il 2007, per carpire il possibile andamento dei listini azionari nei prossimi mesi. Nel 2007 non dovrebbero quindi esserci cattive sorprese per che punta sull’equity, settore ancora da preferire rispetto all’obbligazionario. C’è da attendersi quindi il quinto anno consecutivo di crescita per l’equity. L’inversione di tendenza non è quindi dietro l’angolo, anzi per “il prossimo anno-anno e mezzo l’azionario è sicuramente da sovrappesare”, ha spiegato Jean-Pierre Gerber, componente dell’equity team di Julius Baer asset management, sottolineando come l’evidenza storica dimostra che i cicli rialzisti per l’equity sono durati ben più di 4-5 anni e quindi trova ingiustificate le attese di un cambio di rotta. Su cosa puntare in particolare? Gli esperti di Julius Baer consigliano di puntare sulle azioni “value” visto i tassi di crescita medi degli utili dal 1990 a oggi non evidenziano grosse differenze tra azioni value e azioni “growth”, anche sono proprio le azioni value che sono state in grado nel lungo periodo di sovraperformare rispetto al mercato. E tra small e large cap, Julius Baer consiglia di affidarsi alle medio-grandi aziende, anche se un occhio di riguardo va dato alle small cap possibili target di acquisizione.