Borse in profondo rosso: in Europa pesano le materie prime, Enel zavorra Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse del Vecchio continente estremamente deboli all’indomani di un voto europeo che ha visto quasi ovunque retrocedere i partiti di governo, salire il peso delle formazioni di estrema destra e crescere il disamore dei cittadini verso le istituzioni comunitarie, come testimoniato dall’affluenza alle urne ai minimi storici. Sui mercati si guarda però principalmente al rialzo dei tassi governativi, all’apprezzamento del dollaro e al corrispondente calo dei prezzi delle commodity, che si fa sentire sui titoli del settore.


Dopo essere arrivato a perdere oltre due punti percentuali, il Ftse Mib di Piazza Affari ha parzialmente recuperato e segna nel momento in cui si scrive un calo dell’1,84% a 19800 punti. Il Ftse Italia arretra invece dell’1,825 a 20400 punti. Tra gli altri maggiori indici continentali, il Cac40 di Parigi cede l’1,74% a 3280 punti, il Dax30 perde l’1,69% a 4991 punti e il Ftse100 britannico l’1,39% a 4376 punti.

A livello settoriale pesa soprattutto la ritirata del comparto dei materiali di base, colpito a sua  volta dalla scivolata delle quotazioni di molte commodity. Il rafforzamento del biglietto verde (l’euro dollaro è sceso a 1,3830) ha imposto una frenata alle materie prime. Calo superiore al 2% anche per gli Stoxx su servizi finanziari e costruzioni.


Su Piazza Affari pesano anche alcune singole storie.  Per Enel parte oggi la seconda settimana dell’aumento di capitale. Il titolo arretra del 4,1% a 3,4475 euro. I diritti rivenienti dall’aumento di capitale fanno segnare un calo del 17% a 0,344. In forte calo anche Finmeccanica (-3,3%) bocciata da Goldman Sachs a “sell” e Intesa Sanpaolo (-2,3% a 2,415 euro) che paga il taglio di rating a “market perform” decretato oggi da Kbw.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

UniCredit: titolo su massimi dal 25 maggio 2016

Prosegue la corsa del titolo UniCredit, innescata ieri dal sentiment che ha coinvolto il settore dopo l’affermazione del liberale e pro-Ue Emmanuel Macron nel voto francese. Ieri Ucg è stato il miglior titolo bancario d’Europa e oggi dopo un avvio un…

Alitalia: operatività voli non subirà al momento modifiche

In un secondo comunicato Alitalia si è soffermata sull’operatività dei voli. Il vettore ha precisato che, a seguito dell’esito negativo della consultazione referendaria sul verbale di confronto siglato dall’azienda e dalle organizzazioni sindacali, “…

BORSA ITALIANA

STM, spinta da conti stellari dell’austriaca AMS

La società austriaca AMS, quotata a Zurigo, uno dei fornitori di chip di Apple, vola in rialzo del 17% circa dopo aver annunciato che dovrà rivedere al rialzo la previsione di lungo periodo sui ricavi, stimati ora in crescita del 30% di media annua n…

BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …