1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borse: Fugnoli, orizzonte sgombro nei prossimi 6-12 mesi prima della tempesta -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per quanto riguarda poi l’azionariato, Fugnoli registra lo scetticismo di Douglas Cliggott, ex strategist di Jp Morgan e ora gestore di Dover. Secondo Cliggott i tassi a lungo crescenti e il progresso via via più lento degli utili peseranno sui corsi azionari già a partire dai prossimi mesi. Meno pessimista è invece l’esperto di Abaxbank. “Questi elementi a un certo punto limiteranno il rialzo azionario. La forza strutturale delle società e del mercato è però tale da poter assorbire i tassi in rialzo ancora per parecchio tempo”, sostiene Fugnoli. Guardando anche in questa direzione, sembra che il cielo rimanga sereno ancora per un pò. Ma non per sempre. Il suggerimento dell’economista è infatti quello di approfittare di questo momento ancora favorevole perchè non sarà eterno. “Il prossimo periodo, da qui a metà 2008, è l’ultimo anno facile. Facile per la volatilità contenuta dei cambi, dei tassi, delle merci e dell’azionariato. Facile per il trade off favorevole tra crescita e inflazione. Facile per le valutazioni azionarie ancora ragionevoli, che renderanno i ribassi occasione di acquisto e non motivo per vendere in perdita. Facile per l’M&A che ha ancora combustibile per proseguire. Facile per un quadro geopolitico in deterioramento strutturale ma ancora tranquillo nel breve”, conclude Fugnoli. Il consiglio quindi è uno solo: sfruttare al massimo i prossimi mesi, perché in futuro sarà tutto più difficile.